"Dove il passato incontra il futuro": successo per il Forum Internazionale del Gran Sasso


Numerosi i temi trattati: astrofisica, diritto, biologia, economia, scienze umanistiche


di Anna Di Donato
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
27/06/2018 alle ore 11:05

Tag correlati: #abruzzo#gransasso#impaginatoquotidiano

Si è da poco concluso il convegno “Dove il passato incontra il futuro”, prima edizione del Forum Internazionale del Gran Sasso che ha visto confluire a Teramo il 25 e 26 giugno le migliori menti di Università e Centri di Ricerca Europei e non. 

Numerosi i temi trattati: astrofisica, diritto, biologia, economia, scienze umanistiche. Altrettanto ricco il programma di sessioni di lavoro parallele, tenute da insigni studiosi del settore scientifico tecnologico e giuridico istituzionale.


L’incontro ha offerto nuove prospettive di orientamento nella ridefinizione dei principi del vivere civile, in un’epoca di grandi cambi di paradigma, coinvolgendo fede e Cristianesimo come faro di un’ Accademia “non più autoreferenziale e di una tecnica non più assolutizzata nella sua pretesa onnipotenza, ma realmente al servizio dello sviluppo integrale delle nostre società”. 

Il convegno, voluto fortemente dal Vescovo di Teramo-Atri, Monsignor Lorenzo Leuzzi, si è aperto con i messaggi beneauguranti del ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e di Papa Francesco che ha apprezzato «l'opportuna iniziativa volta a riflettere sul fondamentale ruolo delle istituzioni accademiche nell'educazione umana e culturale delle nuove generazioni, in un ambito sociale profondamente trasformato».

Le conferenze si sono svolte tra la Sala Polifunzionale della Provincia e il Campus universitario di Teramo con un inframezzo musicale la sera del 25 giugno nel Duomo, che ha ospitato il “Concerto per l’Europa” dell’orchestra sinfonica del Conservatorio “G.Braga”.

 

twitter@ImpaginatoTw