Fondi Antincendio, l'accusa di Febbo: "Il centrosinistra ha enormi responsabilità"


"Rispediamo al mittente le colpe che il Partito democratico, in modo patetico e con un vittimismo infantile, cerca di scaricare sulle minoranze"


di Redazione
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
13/06/2018 alle ore 17:30

Tag correlati: #abruzzo#impaginatoquotidiano

Il consigliere regionale di Forza Italia Mauro Febbo interviene sulla questione dei fondi antincendio dichiarando che il centrosinistra ha enormi responsabilità politiche ed attacca affermando:

"Rispediamo al mittente le colpe che il Partito democratico, in modo patetico e con un vittimismo infantile, cerca di scaricare sulle minoranze per la mancata approvazione dei fondi da destinare alla Protezione Civile per la prevenzione degli incendi".

"La responsabilità della mancata maggioranza e della sua liquefazione - prosegue Febbo - è tutta ascrivibile al Presidente D'Alfonso poiché, la sua incompatibilità acclamata rende difficile se non impossibile qualsiasi "collaborazione" istituzionale; a questo si aggiunge che invece di presiedere i lavori in Consiglio e garantire la sua presenza, è dovuto scappare per la terza volta a Roma per essere presente in Senato di fatto abbandonando i problemi degli abruzzesi".

"Ricordo all'attuale maggioranza - aggiunge ancora il Consigliere - come il Pd attraverso i Governi Renzi-Gentiloni ha completamente smantellato sia la Protezione Civile sia il corpo di polizia Forestale togliendo loro forza lavoro, professionalità e soprattutto risorse, abbandonando di conseguenza i territori. Inoltre, sono due anni che denuncio unitamente a tanti Sindaci delle aree interne il completo stallo di alcune Misure del Programma di Sviluppo Rurale dedicate alla forestazione e la loro mancata pubblicazione. Su quelle specifiche Misure sono a disposizione complessivamente 11 milioni di euro che sono stati utilizzati solo in parte. Infatti, ci sono sindaci del territorio marsicano che hanno richiesto incontro specifico per modificare il bando della Misura 8.3 poiché così come scritto i Comuni sono impossibilitati a rispondere. Incontro infruttuoso anche in Commissione di Vigilanza dove per ben due volte non si sono presentati né l'assessore né il direttore competenti. Quindi, il finanziamento di 1 milione e 700 mila euro da stanziare adesso in somma urgenza a favore della protezione Civile è ben poca cosa rispetto alle risorse disponibili grazie al Psr, che sono bloccate e sarebbero vitali per la prevenzione degli incendi, e per questo potrebbe essere destinato per altre emergenze. Pertanto rispedisco al mittente ogni accusa da parte di questa maggioranza che anche oggi in sede di Prima Commissione, convocata per le ore 10, è risultata latitante ed è mancato nuovamente il numero legale. E' acclarato che la maggioranza si è liquefatta e mi aspetto da parte loro un senso di responsabilità e maggiore dedizione al lavoro per risolvere le problematiche e non per scaricare le responsabilità su chi oggi è chiamato ad aver un ruolo di vigilanza". "Pertanto – conclude Febbo – se D'Alfonso non vuole dimettersi consiglio ai colleghi del centrosinistra di presentare le proprie dimissioni in modo che l'Abruzzo ritorni alle urne nel più breve tempo possibile".

twitter@ImpaginatoTw