Chi "popola" le stanze di Federico, la band rivelazione made in Abruzzo


Pensieri e musica: come unire in una sola "anima" il background di ciascun artista ed esperienze musicali diverse



Le stanze di Federico sono un luogo dove si intrecciano pensieri e musica, dove fisicamente nascono idee e dove si gironzola a piedi nudi, con le parole pronte a finire su un foglio e le note su un pentagramma. Federico Galli, Alessandro Al-Ma Mazzola e Piero Garone sono "Le stanze di Federico", band abruzzese che unisce in una sola "anima" il background di ciascun artista ed esperienze musicali diverse. Sono loro a convocare artisti e musicisti abruzzesi emergenti, per dare voce "Dove la neve non cade", uniti per non dimenticare le vittime di Rigopiano a un anno da quel terribile giorno.

 

INSIEME PER RIGOPIANO

Lo scorso 18 gennaio, per l'ennesima volta, l'Abruzzo viene segnato profondamente da un evento catastrofico. Il maltempo, il terremoto e in un attimo viene spazzato via un albergo e spezzate ventinove vite e quelle di chi è sopravvissuto agli affetti. Tutto l'Abruzzo, ma l'Italia intera, davanti alla tv a seguire con trepidazione le operazioni di soccorso. A sperare, a piangere e a pregare.

"Sono stati momenti drammatici, momenti in cui le parole ti si spezzano in gola – racconta Federico frontman della band -. Lo scorso gennaio è stato per l'Abruzzo un anno di nevicate epocali. Noi stessi siamo rimasti bloccati per tre giorni e senza luce, né riscaldamento. Ho un cugino a Farindola che era proprietario di un grande allevamento di bestiame e di un caseificio completamente distrutti dalla neve.

Abbiamo seguito ogni istante della vicenda di Rigopiano, e ogni giorno, ogni ora erano scandite dalla speranza di vedere un'altra persona estratta dalle macerie.

Abbiamo esultato ogni volta che la tv dava la notizia della buona riuscita delle operazioni, e pianto ogni volta che ci arrivava la notizia di chi invece non ce l'aveva fatta".

 

LA CANZONE NEL CASSETTO

La canzone è stata scritta l'anno scorso, ma è rimasta "nel cassetto" per un po'. Poi è uscita dopo Natale, nella versione originale, accompagnata da un videoclip che ha come protagonisti i gemelli Fabrizio e Valerio Salvatori (i "Two Twins" di "Avanti un altro"). Il video voleva essere un saluto all'anno vecchio, andato non troppo bene, a causa di tanti eventi tristi e il volersi lasciare alle spalle tutto quanto di negativo c'era stato.

"Il pensiero della tragedia di Rigopiano non ci ha mai abbandonati e abbiamo deciso di dedicare il brano, con una piccola modifica nel testo, alle 29 persone che non ce l'avevano fatta".

Quasi trenta artisti convocati via whatsapp, su messanger e le risposte positive sono arrivate subito, nel giro di pochi minuti. "L'idea sembrava difficile da realizzare, invece vedi? Se la causa è una buona causa, la risposta è sempre positiva – continua Federico -. Crediamo che la musica sia un veicolo di grande utilità, soprattutto se si vuole far girare un messaggio a tante persone.

ECCO IL VIDEO CLIP

La musica è un linguaggio universale e quando questo linguaggio è parlato da tanti individui che provengono da esperienze e stili diversi tra loro, diventa qualcosa di eccezionale. Inutile descrivere l'emozione che aleggiava nello studio durante le esibizioni. Il coro finale è stato da pelle d'oca".

 

IL MESSAGGIO

"Desideriamo mettere in luce la faccia positiva della nostra regione che non si arrende di fronte agli eventi infausti e chiede a gran voce di non essere messa da parte. Una giornata di lavoro ma soprattutto di riflessione, per non dimenticare. Il senso del brano è soprattutto nelle parole "dove la neve non cade". La neve purtroppo quel giorno è caduta, e ha fatto un danno incalcolabile.La neve copre tutto, ma non deve coprire i ricordi. Non deve coprire la forza di lottare per ottenere giustizia, non deve coprire la memoria di chi ha perso tutto quel triste pomeriggio di un anno fa"

 

GLI ARTISTI DI "DOVE LA NEVE NON CADE"

Le Stanze di Federico, Miriam Ricord, Riccardo e Lorenzo Ruiu, Vanesia Band, Dase Cole, Stabber, Valentina Monica, Patrizio Santo, I 4 Santi, I Buca, Gianni Scognamiglio, Michel Russi, Skizzo Smith, Carol, Peppe Millanta, Elio Depasquale, Laura Di Pancrazio, Rosalinda Santalucia, Luca D'Alesio, Metrò Band, Michele Troiano

 

LE STANZE DI FEDERICO

Pop, reggae, funky e rock si fondono all'interno dello stesso brano ha dato vita a un sound che può definirsi "proprio e caratteristico", non identificabile con altri. Fondata nel 2011, oggi la band è formata dai trentenni Federico Galli, front man del gruppo piano e voce, che scrive e compone canzoni dall'età di dieci anni ed ha all'attivo molte pubblicazioni (18) e "feat" tutte di sua composizione; Alessandro Al-Ma Mazzola, diplomato in batteria e percussioni all'Accademia romana "Scuderie Capitani" ed insegnante della stessa scuola, ha già pubblicato due singoli "In bilico 2012" e "Il nostro tempo 2013"; Piero Garone, compositore e arrangiatore, è la chitarra della band. E' diplomato al Conservatorio e al C.P.M. di Milano, prestigiosa scuola diretta da Franco Mussida.

 

COLONNE SONORE

Tanti i singoli editi, ma è con il brano "L'Italiano Medio", omaggio al primo lungometraggio firmato Maccio Capatonda, - e apprezzato dallo stesso Maccio e da più di 6mila fan che lo hanno votato sul web - , la band è arrivata tra i 12 finalisti della selezione nata per dare spazio alla musica emergente e ai giovani artisti, e dare loro la possibilità di salire sul palco di San Giovanni a Roma, il primo maggio.

Scrivono nel 2016 "On Air": la storia di un successo che lo stesso Marco Mazzoli, ideatore dello Zoo di 105 unisce spontaneamente al film omonimo del brano sulla sua vita (anche se non appartenente alla colonna sonora ufficiale).

Ma arriva il momento dove un loro brano diventa finalmente la colonna sonora ufficiale di un film: "Quel bravo ragazzo" uscito nelle sale il 17 Novembre 2016 è il titolo del film e del brano stesso, prodotto da Medusa film per la regia di Enrico Lando con Tony Sperandeo, Enrico Lo Verso, Ninni Bruschetta e come protagonista Luigi Luciano in arte "Herbert Ballerina" dove la band firma anche tre tracce della colonna sonora stessa.

 

SOGNI E FUTURO

Il 17 Febbraio 2017 pubblicano il primo album ufficiale della band "LSDF Vol.uno" (prod. 2016) che contiene il nuovo singolo "Oltre l'immagiNazione" (presentato alle selezioni di Sanremo Giovani): "Il progetto imminente – spiega Federico – è la realizzazione del secondo album; il sogno invece è... San Siro. Si, proprio così. Lo stadio gremito che non aspetta altro che noi lo riempiamo con le note delle nostre canzoni. E migliaia di persone che saltano e cantano con noi. Crediamo sia il sogno di ogni artista. E poi, Sanremo: questo è un obiettivo che vogliamo raggiungere prima di superare l'età massima consentita per parteciparvi".

 

twitter@ImpaginatoTw