Bye bye Bucchi, la diplomazia fa flop. E adesso che succede a Teramo?


Con un anno e mezzo di anticipo si chiude la seconda amministrazione


di Paolo Falliro
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
04/12/2017 alle ore 15:30

Tag correlati: #abruzzo#brucchi#impaginatoquotidiano#teramo

Bye bye Bucchi, la diplomazia fa flop. E adesso che succede a Teramo? Con un anno e mezzo di anticipo si chiude la seconda amministrazione di Maurizio Brucchi. Oggi le dimissioni dei 18 consiglieri presentate all'ufficio protocollo del Comune. Su tutti l'ombra di Paolo Gatti, il cui gruppo era il più numeroso ma che poi è andato scemando.

Lo stesso Gatti sino a ieri aveva provato a rimettere assieme i cocci, ma ormai il dado è tratto da un bel po', anche se il colloquio di due giorni fa con Brucchi aveva fatto intendere una schiarita. Che poi non c'è stata.

Il primo cittadino ha valutato come “un ricatto politico” l'offerta di Gatti, ovvero la condicio sine qua non perché il suo gruppo rimanesse in sella: che Brucchi si facesse da parte prima del 24 febbraio così da poter consentire il ritorno al voto nel 2018.

Il sindaco, secondo alcune ricostruzioni di stampa, avrebbe replicato con una controfferta: no alle dimissioni del gruppo di Gatti, per comporre un nuovo tavolo di discussione per approvare il bilancio entro il 30 dicembre. Alla fine della fiera un nulla di fatto. Anzi, un vero e proprio pasticcio politico con a rimetterci i cittadini che si ritrovano di nuovo senza guida.

 

twitter@ImpaginatoTw