"Con la pelle ascolto", parte da Roseto il tour del nuovo libro di Cristina Mosca


Il romanzo narra la storia di due sorelle in perenne conflitto, Elena e Alma, le cui vite sembrano prendere direzioni diverse


di Anna Di Donato
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
27/06/2018 alle ore 16:41



"Con la pelle ascolto", parte da Roseto il tour del nuovo libro di Cristina Mosca, edito da Ianieri Edizioni.

Il romanzo narra la storia di due sorelle in perenne conflitto, Elena e Alma, le cui vite sembrano prendere direzioni diverse. Elena è appassionata di pittura e ha una storia d’amore con Marco che non vuole avere figli mentre Alma passa da una storia a un’altra e trascorre il tempo nelle bigiotterie. Un giorno, però, resta incinta. È in questo frangente che quelle che sembravano due vite destinate a non incontrarsi mai, sopraffatte dalle proprie individualità, scoprono un modo per poter finalmente comunicare: ascoltarsi. Per saperne di più, abbiamo posto alcune domande all’autrice sulla sua opera e sull’incontro di domani.

Cristina, com’è nata l’idea di scrivere “Con la pelle ascolto”?

«Nei primi anni 2000 frequentavo un circolo di lettura chiamato Garage Ermetico, ideato da Fabrizio Verrigni e Paolo Ferri e in questa sede ho ascoltato il racconto inedito di una ragazza di cui ricordo soltanto il nome, Sara, che iniziava con un’immagine forse legata a due sorelle, non ne sono sicura e che però aveva un refrain particolare: cominciava con un “Respira piano”. Quell’incipit si è piantato bene nella mia testa. Da allora ho lavorato a questo romanzo».

Che messaggio intende trasmettere ai lettori con la sua opera?

«Il messaggio è quello di non lasciar correre le cose, non farle sedimentare, non ancorarsi nelle idee che ci si può fare di un’altra persona. Tifo sempre per il dialogo, per verificare se davvero l’idea che abbiamo dell’altro è vera. Molto spesso una terza persona ci racconta un qualcosa su qualcuno con cui abbiamo a che fare, ci crediamo e formuliamo un giudizio. È importante andare a fondo delle cose. Tra la prima e la seconda impressione preferisco la seconda perché la prima è utile per capire determinate cose e solitamente tutti si presentano al meglio. Quando poi si torna a guardare si è più rilassati, c’è maggiore obiettività e si è pronti a capire dov’è la verità».

Quali saranno i punti cardine dell’evento di domani?

«Non vedo l’ora perché ci sarà una psicologa a presentare l’evento e mi incuriosisce molto la sua prospettiva di professionista. Mi ha già anticipato che parleremo di dinamiche relazionali e di come si sviluppano. Sarà molto interessante».

Di seguito i prossimi appuntamenti che si terranno nel mese di luglio:

venerdì 6, Giulianova, Lido Cesare, ore 21.30

sabato 7, Pescara, Moroni a mare, ore 18.30

domenica 15, Francavilla al Mare, piazzale Sirena, ore 21.00

giovedì 26, Penne, Tibo, 18.30

domenica 29, Pescara, Aurum, ore 21.00

twitter@ImpaginatoTw