Mattarella e la Delegazione francese all'Aquila


Per la riapertura della Chiesa Sante Anime, gravemente danneggiata dal terremoto


di Redazione
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
05/12/2018 alle ore 11:15



Grande attesa allAquila per la visita del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, prevista per domani, giovedì 6 dicembre.

Nel giorno della Festa della Rinascita in programma domani all’Aquila, si svolgerà anche la cerimonia della Solenne Riapertura della Chiesa di Santa Maria del Suffragio, alla quale presenzierà appunto il presidente Mattarella. Nel capoluogo abruzzese, atteso anche il ministro degli Affari esteri, incaricata per l’Europa, Nathalie Loiseau, che tra gli altri, sarà accompagnata dall’ambasciatore francese in Italia, Christian Masset.

La Chiesa, nota anche come “Anime Sante”, si trova in piazza Duomo, nel cuore del centro storico ed è stata gravemente danneggiata dal terremoto del 6 aprile 2009, diventando uno dei simboli della tragedia a seguito del crollo della cupola, in diretta televisiva, avvenuto il 7 aprile 2009.

La Chiesa ora finalmente è stata ricostruita grazie ad un finanziamento congiunto dei Governi italiano e francese. Anche i bambini saranno protagonisti dell’evento: saranno 1.100 gli alunni delle scuole elementari dell’Aquila presenti alla Festa della Rinascita.

Inoltre, su esplicita richiesta del Cerimoniale del Quirinale, 40 piccoli nati nel 2009 e nel 2010, saliranno sul palco, dove si alterneranno le Autorità nei loro interventi. La loro presenza è stata fortemente voluta dal Comitato Organizzatore della Chiesa di Santa Maria del Suffragio, “come forte e reale segno di fecondità e di speranza nel futuro, con bambini nati nell’anno del sisma e in quello successivo, che rappresentano la generazione della Rinascita”.

Il capo dello Stato Mattarella e gli altri illustri rappresentanti delle Istituzioni, tra cui l’arcivescovo Metropolita dell’Aquila, il Cardinale Giuseppe Petrocchi, e il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, saluteranno per primi i piccoli.

I bambini ed il pubblico in piazza, attraverso i maxi schermi, assisteranno all’accensione, mediante input elettronico, dell’albero di Natale più grande d’Abruzzo. Il pulsante d’accensione sarà tenuto da una bambina nata alle 3:32 del 6 aprile 2009. L’albero, disegnato con linee luminose sulla “Collina della Croce”, a Cesaproba, frazione del comune di Montereale, centro in posizione sovrastante il versante laziale del territorio di Amatrice e di quello abruzzese dell’Alta Valle dell’Aterno, verrà acceso “in segno di Fratellanza fra i territori colpiti dai catastrofici sismi del 2009 e del 2016-2017, e fra le loro giovani generazioni, speranza per il futuro”. Inoltre, i bambini accompagneranno questo momento con il rilascio di 800 palloncini neri e verdi, “macchiando” il cielo del centro storico con i colori della città, adottati dopo il sisma del 1703: il nero, per non dimenticare il lutto, accompagnato al verde della speranza nel futuro.

In considerazione della partecipazione all’evento del Presidente della Repubblica e di molteplici Alte Personalità italiane e francesi e militari, è stata ritenuta necessaria l’adozione di un provvedimento di divieto di sorvolo sull’area interessata alla Cerimonia, durante lo svolgimento della stessa.

Nell’ordinanza è stato vietato, dalle ore 08.00 del 6 dicembre 2018 e fino alle ore 14.00 dello stesso giorno, il volo da diporto o sportivo con gli apparecchi di cui alla legge 2/03/85, n. 106, nonché dei mezzi aerei a pilotaggio remoto di cui al Regolamento ENAC Edizione 2° del 16/07/15 e ss.mm., nello spazio aereo della Provincia dell’Aquila oggetto del NOTAM n. W3279/18, emesso dall’ENAC il 3 dicembre 2018.

Per la Solenne riapertura della Chiesa Santa Marina del Suffragio sarà il Cardinale Arcivescovo a guidare la preghiera di benedizione e a seguire è previsto anche un emozionante omaggio proposto dall’orchestra sinfonica abruzzese e dal coro Giuseppe Verdi di Roma. Per ragioni di capienza e di sicurezza, in chiesa potranno entrare solo alcune Autorità civili che fanno parte della delegazione del Governo italiano, francese e dei vescovi: per consentire a tutti di essere partecipi all’atteso evento, la parte di cerimonia interna sarà seguita da Piazza Duomo con maxi schermo esterni (ledwall), dalle elevate prestazioni, per consentire la visione anche in presenza della luce del giorno. In piazza Duomo, di fronte alla chiesa, sono previsti almeno 1.600 posti a sedere.

I giornalisti e gli operatori dei mass media che ne hanno fatto richiesta, potranno ritirare gli accrediti oggi, 5 dicembre, dalle ore 11 alle ore 16, presso la Rettoria della chiesa di Santa Maria del Suffragio, in piazza Duomo.

twitter@ImpaginatoTw