Sanitopoli d'Abruzzo, Cassazione conferma i tre anni a Del Turco


L'ex governatore dell'Abruzzo era stato accusato da Vincenzo Angelini titolare di Villa Pini a Chieti


di Lucia Rossini
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
11/10/2018 alle ore 13:30

Tag correlati: #abruzzo#delturco#regione

Sanitopoli abruzzese: la Cassazione conferma la condanna a 3 anni e 11 mesi di reclusione per l'ex governatore dell'Abruzzo Ottaviano Del Turco. 

L'esponente socialista in primo grado era stato condannato a 9 anni e 6 mesi con tra le altre l'accusa di associazione a delinquere. In Appello, poi, la pena era stata ridotta a 4 anni e 2 mesi con l'esclusione nell'appello bis del reato di associaizone. Infine nel 2017 la Corte d'appello di Perugia aveva deciso per una reclusio e di 3 anni e 11 mesi.

Assieme a Del Turco anche Camillo Cesarone, ex capogruppo della Margherita nella Regione Abruzzo, è stato condannato in via definitiva (per lui 3 anni e 9 mesi).

L'INCHIESTA

Nel luglio del 2008 Del Turco fu arrestato (assieme ad altre nove persone) con la conseguente caduta della giunta di centrosinistra. Del denaro in questione però non è mai stata trovata traccia, né sui conti dell'ex governatore né su quelli degli altri imputati. 

L'ex governatore dell'Abruzzo era stato accusato da Vincenzo Angelini titolare di Villa Pini di aver intascato una tangente di 850 mila euro. I fatti risalgono al 2006, per cui Del Turco venne condotto nel carcere di Sulmona dove scontò quasi un mese di reclusione per poi altri due ai domiciliari.

Di “pugno di fango” rispetto alla “montagna di prove” parla il legale di Del Turco, Gian Domenico Caiazza.

 

twitter@ImpaginatoTw