E-CARE E CALL CENTER: Pezzopane siamo a lavoro con i sindacati ed i lavoratori per il polo aquilano


Dichiarazione di Stefania Pezzopane senatrice Pd su call center E-CARE


di Ilaria Proietti
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
17/06/2017 alle ore 11:05



"Abbiamo tre grandi obiettivi da perseguire:salvare tutti lavoratori del settore, aumentare e rafforzare la base occupazionale anche con attento utilizzo di fondi pubblici, creare buone condizioni anche con accordo territoriale per una loro maggiore competitività. Abbiamo raggiunto risultati insperati in questo ultimo anno, ma appena si risolve un problema, ecco che se ne apre un altro. È un settore molto delicato e manca una norma organica su cui si sta finalmente lavorando grazie alla mia proposta di legge incardinata da qualche giorno in commissione industria. In particolare su E-Care voglio specificare che l' azienda opera sull’intero perimetro  previsto dalla gara del servizio Call Center di Poste Italiane ed impegna sulla commessa 433 unità a tempo indeterminato suddivise in 196 all’Aquila, 216 a Roma e 21 a Torino.

A seguito di una sentenza del TAR che ha attribuito la lavorazione del Lotto 1 ad un’altra azienda precedentemente esclusa dalla stazione appaltante, E-CARE si trova a gestire una commessa notevolmente ridimensionata con evidenti possibili ricadute negative sull'occupazione che vanno decisamente scongiurate. Ieri in Regione, nel tavolo di confronto convocato dal Vicepresidente Lolli abbiamo incontrato la società Ecare, le organizzazioni sindacali e le RSU per una verifica puntuale della delicata situazione

 Ci siamo immediatamente e personalmente attivati nei confronti del Governo per l’apertura di un Tavolo dove affrontare  questa nuova vicenda con l’obiettivo di salvaguardare tutti i posti di lavoro presenti sul territorio.”