Ordine medici, ecco quando si si torna a votare a Chieti e Pescara


Urne aperte il 18 il 19 e il 20 novembre: al primo turno non è stato raggiunto il quorum legale


di Isabella Falco
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
06/11/2017 alle ore 22:52



Si torna a votare il 18 il 19 e il 20 novembre nelle province di Chieti e Pescara per rinnovare il consiglio dell’ordine dei medici, dopo che al primo turno non è stato raggiunto il numero legale. Se realtà teatina c’era da aspettarselo, stupisce il dato pescarese. Infatti per la prima volta, dopo 24 anni, non è stato raggiunto il quorum per 50 voti.

Sarà un caso che il presidente uscente Enrico Lanciotti decida dopo 8 legislature (pari a 24 anni) di farsi da parte e lasciare il posto ad un nuovo presidente? Forse. Intanto al secondo turno di votazioni non sarà presentata un’unica lista come è accaduto in prima battuta, ma saranno almeno due.

A Pescara tra i candidati all'Ordine dei Medici la dottoressa Maria Assunta Ceccagnoli e la dottoressa Annarita Frullini. A Chieti, invece, a ricandidarsi saranno sicuramente il presidente uscente, il dott. Ezio Casale e il vicepresidente uscente, il dott. Francesco Valente.

“Uno dei più paludati momenti istituzionali, quale quello dell’assemblea per il rinnovo delle cariche, si è trasformato nei giorni scorsi a Pescara in una incredibile manifestazione identitaria, durante la quale una vera marea umana ha potuto rendere convinta testimonianza di appartenenza all’istituzione Ordinistica” – scrive in una nota il Presidente uscente dell'Omceo di Pescara Enrico Lanciotti- . A chi è rimasto alla finestra, forse per tastare il polso dei colleghi alle prese con il dopo Lanciotti, le spontanee e gioiose manifestazioni di stima e riconoscenza verso il Presidente e di consiglieri uscenti, nonché la convinta adesione al progetto di un consiglio rinnovato nel segno della continuità, hanno ribadito ancora una volta l’immagine plastica di una professione matura consapevole e motivata. Resta l’amarezza per i soli 50 voti mancanti al quorum in una prima convocazione con oltre 800 partecipanti (momento elettorale che va deserto in quasi tutti gli Ordini d’Italia) – conclude la nota-, pur attenuata dalla bella affermazione dalla Lista degli odontoiatri aderenti al progetto unitario con i colleghi medici”.

In tutta italia, come accade ogni tre anni, si stanno rinnovando i consigli degli ordine dei medici e degli odontoiatri, secondo il decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato (D. Lgs.C.P.S.) 13 settembre 1946, n. 233 (Ricostituzione degli Ordini delle professioni sanitarie e per la disciplina dell'esercizio delle professioni stesse.) e successive modifiche ancora in vigore. Tutti i medici iscritti all'ordine provinciale sono eleggibili e devono eleggere 15 consiglieri che al loro interno voteranno il presidente dell'ordine, quindi il Presidente sarà espresso dal nuovo Consiglio.

La legge non parla di liste elettorali, che non sono previste o regolamentate, ma esistono solo di indicazioni al voto. In questi giorni, comunque, è in discussione alla camera dei deputati il DdL Lorenzin che contiene in un articolo proprio un’ipotesi di riforma degli Ordini delle professioni sanitarie.

Risultati elettorali prima convocazione Omceo Pescara

Consiglio Direttivo: quorum 891, votanti 838

Collegio Revisore dei conti: quorum 1048, votanti 1009

Commissione Albo odontoiatri: quorum 157, votanti 171

Lista eletti tra gli odontoiatri: Dottor Giovanni Del Fra (134 voti), Dott.a Anna Maria Cardone (130 voti), Dott. Angelo D’Amato (118 voti), Dott.a Margherita De Florentis ( 117 voti), Dott.a Elena Paciaffi ( 108 voti)

twitter@ImpaginatoTw