Vasto, c'è un milione e mezzo di euro per il tribunale: i lavori entro il 2018


Interessati ai lavori saranno il Faro di Punta Penna e l'ex caserma della Guardia Forestale di via San Leonardo


di Redazione
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
13/09/2017 alle ore 16:12

Tag correlati: #impaginato#tribunale#vasto

Entro il prossimo anno saranno appaltati i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza del Palazzo di Giustizia di Vasto, per un importo di 1,4 milioni di euro, la riqualificazione strutturale del Faro di Punta Penna, per un ammontare di 900 mila euro e per un costo di 88mila euro, la sistemazione complessiva della ex caserma della Guardia Forestale in Via San Leonardo.

“Progetti che rinnoveranno beni immobili di grande importanza per la comunità cittadina – ha dichiarato il sindaco. L’edificio che ospita il Tribunale di Vasto va manutenuto per garantire la sicurezza agli utenti e alle persone che vi lavorano. Ben vengano quindi i fondi assegnati al Palazzo di Giustizia di Vasto – ha aggiunto- che replica a quanti hanno criticato quella che doveva essere una buona notizia. Importante finanziamento ottenuto grazie alle Conferenza permanente e alla Commissione sicurezza sui luoghi di lavoro e ai verbali di cui si sono fatti patrocinatori il Presidente del Tribunale Bruno Giangiacomo e il Procuratore della Repubblica Giampiero Di Florio componenti della Conferenza Permanente insieme all’Ordine degli Avvocati e al Comune.

Ricordo che la parte interna del cortile è transennata così come altre tre zone esterne della struttura. I fondi che arriveranno saranno utilizzati per garantire la corretta fruizione dello stabile. I fondi sono vincolati, destinati necessariamente a questo tipo di manutenzioni e non possono essere utilizzati per fare gli asfalti o coprire le buche come qualcuno sostiene. La battaglia per il mantenimento del Tribunale – ha concluso Menna - sta a cuore all’Amministrazione ed è riconosciuta prioritaria sia dalla maggioranza che dalla minoranza”.

“Nel Tribunale vengono svolte funzioni pubbliche di primaria importanza - per cui ricorda l'avvocato Vittorio Melone, presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati - risulta assolutamente indispensabile curarne la sicurezza per tutti quelli che a vario titolo vi accedono attraverso i indispensabili interventi di manutenzione. Al di là del destino del Tribunale, cui tutti siamo interessati e impegnati affinché volga in positivo, il palazzo che lo ospita resterà pubblico e pertanto già appartiene al futuro di questa città”.

twitter@ImpaginatoTw