Perdonanza, "La Porta Santa" in una nuova rappresentazione di Sebastiano Cavallo e Mimmo Emanuele


La riproduzione sarà esposta a partire dal prossimo 23 agosto nella nuova galleria di Corso Vittorio Emanuele.


di Maria Elena Cosenza
Categoria: Eventi e Cultura
21/08/2017 alle ore 15:58



Sono dieci campioni unici della Porta Santa della Basilica di Collemaggio che ogni anno viene aperta il 28 agosto perché i fedeli l’attraversino e chiedano l’indulgenza plenaria.

Uno solo dei manufatti realizzati verrà esposto a partire dal prossimo 23 agosto in una nuova galleria su corso Vittorio Emanuele. E’ stato realizzato a mano da Sebastiano Cavallo dell’omonima gioielleria d’Abruzzo in sinergia con l’artista aquilano Mimmo Emanuele.

“La Porta Santa” è il nome del nuovo progetto ideato in occasione della 723esima edizione della Perdonanza Celestiniana. 

“E’ il risultato di una sinergia perfetta tra me e Sebastiano Cavallo - ha dichiarato l’artista aquilano -  insieme siamo riusciti a rappresentare il monumento forse più importante della città dell’Aquila, che fino ad oggi non è stato adeguatamente valorizzato”.

Si tratta di una riproduzione in bagno galvanico d’argento del portale laterale della Basilica di Collemaggio, incastonata in una cornice di plexiglass con intagli. Le incisioni sono tratte dalle opere di Mimmo Emanuele e rappresentano i monumenti caratteristici della città: il Castello Cinquecentesco, la Fontana delle 99 Cannelle, Piazza Duomo, la chiesa di San Bernardino da Siena e la Basilica di Collemaggio. 

Ma non solo, è possibile trovare negli intagli anche i simboli della città come l’aquila reale e Celestino V, nonché gli ultimi tre papi, potere politico e religioso insieme, proprio come avviene durante la Perdonanza. 

Non una semplice riproduzione, insomma, ma una raffigurazione carica di significato in cui l’uso di materiali e tecniche diversi è volto ad esprimere l’importanza simbolica del luogo.

E’ stata proprio la riflessione sull’importanza del monumento, prima Porta Santa della storia, e su ciò che essa rappresenta per la città, a portare alla realizzazione del progetto, che è un ingresso metaforico in città, una mappa concettuale dell’Aquila raccontata per immagini.

A chiusura della presentazione Maria Grazia Lopardi, presidente dell’associazione Panta Rei, ha recitato dei suoi versi composti per l’occasione:

Soglia del Mistero

verso un altrove...

grembo vibrante

accoglie il pellegrino

a decantar fardelli

a sciogliere il dolore...

Porta santa di luce

avvolgente splendore

assaggio di Paradiso

dove risana Amore

GALLERIA FOTOGRAFICA


  • Perdonanza, "La Porta Santa"  in una nuova rappresentazione di Sebastiano Cavallo e Mimmo Emanuele
  • Perdonanza, "La Porta Santa"  in una nuova rappresentazione di Sebastiano Cavallo e Mimmo Emanuele