Nas, controlli a tappeto in chalet e ristoranti riviera abruzzese nella settimana di ferragosto



di Redazione
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
18/08/2017 alle ore 14:51



Chalet e ristoranti della riviera abruzzese fra i controlli nella settimana di ferragosto dei Carabinieri dei NAS di Pescara. 
In una località balneare della provincia di Teramo, i militari hanno sequestrato oltre 200 kg di prodotti alimentari di specie varia, poichè carenti delle informazioni sulla loro rintracciabilità. L'ispezione ha riguardato un ristorante presente in una struttura alberghiera a maggior affluenza turistica. Sono state rilevate inadeguatezze igienico sanitarie per le quali l'Asl ne prescriverà la rimozione entro breve tempo. Lungo la riviera pescarese, invece, i Nas hanno ispezionato gli ambienti deputati alla ristorazione di due stabilimenti balneari. Per uno di essi è scattato il provvedimento sospensivo, per permettere al gestore di poter rimuovere le carenze igienico - sanitarie e strutturali rilevate. Guarnizioni attinte da muffe, incrostazioni e soluzioni di continuità sulle superfici che hanno imposto, da parte del personale del Sian dell'Asl, immediatamente intervenuto, l'emissione del provvedimento di sospensione dell'attività. I Nas tengono a sottolineare che solo dopo che la stessa Autorità avrà positivamente verificato il ripristino delle condizioni igieniche e strutturali, il provvedimento sospensivo verrà revocato. In un altro chalet, invece, i militi hanno rinvenuto alcune decine di chili di mitili e prodotti carnei, conservati in assenza di informazioni che potessero permetterne la rintracciabilità, motivo per il quale sono stati sequestrati e messi a disposizione dell'Autorità Sanitaria che dovrà stabilirne la destinazione. Inadeguatezze igieniche, quali la presenza di una macchina del ghiaccio nei pressi di un servizio igienico, saranno oggetto di segnalazione all'Autorità. Sono state elevate sanzioni amministrative per alcune migliaia di euro.