Oncologia Lanciano, arriva la psico-oncologia


Un nuovo strumento per offrire conforto ai malati nel periodo di cura


di Redazione
Categoria: ABRUZZO-ITALIA
07/06/2019 alle ore 15:58




Colori, forme, note, melodie: questi strumenti della psico-oncologia, che guarda alle sofferenze dell'anima dei malati e prova a dar loro conforto per tutto il tempo della cura. Un orientamento che ora all'ospedale di Lanciano trae nuovo impulso grazie al progetto sostenuto dal Rotary Club, finalizzato a introdurre i laboratori di arte e musica in reparto. L'iniziativa è stata presentata questa mattina al "Renzetti" dal presidente Filippo Paolini, alla presenza del responsabile dell'unità operativa Nicola D'Ostilio.

L'idea è offrire ai pazienti uno spazio di leggerezza all'interno del quale esprimere la propria emotività, affidandola a una canzone o a un lavoro fatto con i pennelli o materiali di recupero. Si tratta di un'esperienza che a Vasto viene portata avanti da anni con successo e che i malati apprezzano moltissimo, perché libera in ciascuno quelle energie positive assolutamente necessarie per affrontare un percorso difficile e doloroso come quello oncologico.

A svolgere le attività è La Conchiglia, la Onlus nata per iniziativa della presidente Mariella Alessandrini, presente questa mattina, proprio a sostegno dei malati e delle loro famiglie, oltre che dell'unità operativa che viene affiancata in diverse iniziative. Il laboratorio di arte è affidato a Roberta Minninni, arteterapeuta che utilizza il linguaggio non verbale per stimolare i pazienti a esprimere le loro emozioni, liberandosi del carico di angoscia che spesso caratterizza il percorso di cura. A occuparsi della parte musicale, invece, è Luca Raimondi, musicoterapeuta, il quale accompagnandosi con la chitarra o la tastiera propone canzoni del repertorio più conosciuto o amato dai pazienti. Che cantano, eccome se lo fanno!

«Abbiamo sperimentato negli anni l'influenza positiva di queste attività nell'ambito del percorso oncologico - sottolinea D'Ostilio - perché generano energia, alleggeriscono la tensione e incidono positivamente sull'umore. E sappiamo quanto la sfera psicologica sia coinvolta e importante nell'approccio alla malattia, che può essere affrontata con animo più sereno se si creano le condizioni giuste». 

I laboratori di arte e musica sono iniziati oggi e proseguiranno con appuntamenti previsti in alcuni giorni della settimana.

twitter@ImpaginatoTw